Home News Astronomia Eta Aquaridi 2019: appuntamento per la notte del 5 maggio

Eta Aquaridi 2019: appuntamento per la notte del 5 maggio

Prepariamo ad esprimere i nostri desideri: la notte del 5 maggio arrivano le eta Aquaridi 2019. Andiamo a scoprire tutto nel dettaglio!



Eta Aquaridi 2019: tutte le info

La notte del 5 maggio promette di essere incredibile grazie allo spettacolo offerto dalla Luna Nuova e dal picco eta Aquaridi 2019. In sostanza: il nostro satellite sarà del tutto assente, mentre le meteore eta Aquaridi illumineranno il cielo sotto forma di stelle cadenti. Queste ultime sono residuati della cometa Halley, originarie della costellazione dell’Acquario.

Alzate bene gli occhi, perchè lo sciame che ci attende è il più copioso dell’anno, anche se meno noto delle Perseidi e Geminidi. Detto ciò, vista la completa assenza della Luna (che non si verificava dal 2011), lo spettacolo che ne verrà fuori dovrebbe essere molto intenso anche da noi, nonostante darà il meglio di se alle latitudini australi.

Eta Aquaridi 2019: quando è il momento migliore per guardarle?

Come detto in precedenza, la notte del 5 sarà il picco assoluto della corrente (che sarà attiva per circa un mese). Il radiante, ossia il punto in cui originano le meteore, prenderà vita intorno alle 2 di notte e potremo vederlo fino al mattino. In assoluto però il momento migliore per osservare lo sciame sarà dopo le 4, quando l’altezza sull’orizzone è significativa.

Da noi in Italia potranno godere di un maggiore spettacolo le regioni meridionali, che avranno a disposizione un tempo di osservazione più prolungato. Potrebbe comunque esserci una seconda possibilità per chi si perderà lo sciame meteorico del 5, visto che parrebbe esserci una replica del picco nella notte tra il 6 e il 7.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo Nome

Solve : *
8 × 12 =