UDrone: come diventare piloti di Droni

UDrone-come diventare piloti di Droni

Indice dei Contenuti

Diventare Piloti di Droni grazie ai consigli di UDrone
Intervista a Luca Rossi

Sebbene i droni siano utilizzati in ambito militare già da diverso tempo, diventare piloti di Droni per attività civili è decisamente un evento più recente.
In Italia, le prime aziende specializzate e certificate nell’utilizzo dei droni sono nate tra il 2014 e il 2015.
Da una parte, l’utilizzo di droni è oggetto di accesi dibattiti sulle possibili problematiche relative a privacy e sicurezza, dall’altra parte è indiscutibile la loro grande utilità e versatilità d’impiego.

Dal semplice appassionato a chi ha deciso di farne il proprio lavoro, la realtà dei droni è sempre più radicata e sta creando molte opportunità di lavoro.
A questo proposito, ci siamo messi nei panni di un neofita che desideri avvicinarsi a questo affascinante mondo, porgendo qualche domanda a un professionista del settore, Luca Rossi di UDrone, azienda specializzata in servizi di riprese aeree con droni a Milano e in tutta Italia.

Unisciti al nostro Canale Telegram per non perdere mai una notizia.
(Lo sai che abbiamo creato un gruppo dedicato ai Droni su Facebook? Entra nella nostra Community).



Ciao Luca e Benvenuto. Partiamo da una domanda che ti avranno fatto già mille volte.
Cosa si deve fare per diventare Piloti di droni certificati?

Per diventare piloti di Droni bisogna, per prima cosa, ottenere l’attestato come pilota SAPR (sistemi aerei a pilotaggio remoto) presso una delle scuole di volo certificate Enac. Il primo attestato che va preso è quello per le per operazioni non critiche. Se si desidera, si prenderà successivamente quello per operazioni critiche.
Chiaramente si deve valutare la tipologia di attestato in base all’utilizzo che si vuole poi fare del drone, considerando i limiti del regolamento Enac.

Va anche fatta una visita medica rilasciata da AME (aero medical examiner). Una volta ottenuto l’attestato, bisogna registrare il proprio drone all’Enac, in un modo analogo a quando si immatricola un’automobile in motorizzazione.
Ogni drone infatti ha un numero di serie (il flight number) ed è unico.
Dovete poi avere una assicurazione per il drone utilizzato.
A questo punto direi che siete in regola per iniziare.

UDrone-come diventare piloti di Droni-4

Quanto si deve investire per diventare piloti di Droni in questo momento?

Questo dipende molto da in che ambito si vuole lavorare. Direi che per la parte burocratica descritta in precedenza (attestati critico e non critico, assicurazione, manuali, tassa registrazione Enac e visita medica) siamo intorno ai € 2500.
Poi ci sono chiaramente scuole più costose e scuole più economiche, quindi io dico un costo di stima per mia esperienza.
Il drone è appunto un extra e si possono spendere dai 1000 € in su.

Quanto tempo occorre per pilotare un Drone con dimestichezza

Io per imparare avevo iniziato con un drone giocattolo senza gps ad esercitarmi a casa.
I droni professionali oggi sono sicuramente più facili da pilotare perché stabilizzati da gps e sensori.
Io consiglio sempre di imparare togliendo la funzione gps e volando in manuale in modo che, in caso di problemi durante il volo, si sappia riportare il drone a casa senza problemi.
Credo comunque che con un buon allenamento giornaliero, nel giro di un paio di settimane, si riesca a pilotare un drone con un minimo di dimestichezza.

La parte più difficile, a mio parere, non è tanto pilotare il drone ma realizzare delle riprese video fluide e spettacolari. Per questo ci vuole molto tempo e l’esperienza può essere migliorata nel tempo, imparando sempre qualcosa di nuovo da ogni lavoro.

UDrone-come diventare piloti di Droni-3

Qual è il livello di concorrenza e quanto si può guadagnare?

Quando ho iniziato nel 2014 nessuno o pochi sapevano cosa fosse un drone. Ad oggi il drone è quasi d’obbligo per molte riprese video.
Sicuramente c’è molta più concorrenza, ma c’è anche molto più lavoro.
Per quel che riguarda il guadagno anche qui non si può rispondere precisamente, dipende molto dal settore di utilizzo.

Come pensi che evolverà questo lavoro nei prossimi anni?

Sperando in una burocrazia più veloce (almeno a livello di autorizzazioni) per il regolamento europeo che dovrebbe entrare in vigore nel 2020, si spera bene. I droni ormai fanno parte del nostro mondo moderno e continueranno a evolversi ed essere sempre più diffusi.

UDrone-come diventare piloti di Droni-2

Ringraziandoti per l’intervista ti chiediamo di lasciare i tuoi contatti per permettere ai nostri lettori di visionare i tuoi progetti

Certo, ecco tutto:

Udrone – Riprese Aeree Milano di Luca Rossi
Via dei Cignoli, 9 Milano
Cell: (+39) 327 115 4868
Mail: info@udrone.it
Sito Web: UDrone Website

Scopri altri articoli nella nostra sezione dedicata ai Droni