Home Guide Come affrontare un colloquio di lavoro

Come affrontare un colloquio di lavoro

Stai cercando di capire come affrontare un colloquio di lavoro nella maniera più brillante possibile? Non vuoi lasciarti sopraffare dall’agitazione? Molto bene, abbiamo qualche consiglio da darti! In questo articolo infatti ti indichiamo una serie di punti da tenere bene a mente quando ci si approccia a questo delicato momento. Ma bando agli indugi: partiamo!



Come affrontare un colloquio di lavoro

Sta per arrivare la data del colloquio di lavoro e sei in preda all’agitazione? E’ più che normale, anzi: potremmo dirti che si tratta di una cosa positiva, perchè si vede che ci tieni all’opportunità che si sta profilando. Non lasciarti però sopraffare da questo stato di agitazione: cerca in primo luogo di rilassarti. Sembra difficile, ma respira e pensa al fatto che si tratta di una giornata in cui potrebbe accadere qualcosa di davvero bello. Viversela male non ti aiuterà.

come affrontare un colloquio di lavoro 1

Un colloquio di lavoro è quel momento in cui il datore è interessato a conoscere e a valutare un candidato, sia per quanto riguarda la sua persona che la professione richiesta. Il primo consiglio pratico che ti invitiamo a seguire riguarda il tuo curriculum vitae: portane sempre uno con te, possibilmente aggiornato con tutti i dettagli più recenti. E, cosa fondamentale, non arrivare in ritardo, ma anzi presentati con un lieve anticipo (bastano anche solo cinque minuti prima). Presentati da solo: parenti o amici accompagnatori non sono una presenza gradita.

Come affrontare un colloquio di lavoro brillantemente

Quando arrivi sul luogo del colloquio è bene fare alcune cose preliminari di notevole importanza: sembrano dettagli, ma non lo sono. In primis spegni il tuo smartphone (non sta bene farlo squillare mentre stai parlando con il selezionatore), poi prenditi qualche minuto per guardarti intorno. In questo modo inizierai a metterti a tuo agio e a prendere confidenza con l’azienda in cui ti trovi.

Quando arriva il recruiter energica stretta di mano e salutalo cordialmente. Non innervosirti, rimani composto e non gesticolare troppo mentre parli. Se durante il colloquio ti troverai di fronte più persone, cerca di guardarle tutte e di mantenere sempre una postura corretta (no mani nelle tasche e no braccia conserte per esempio).

La prima domanda che ti verrà posta è probabilmente quella che invita a parlare di se stessi: perciò è bene arrivare lì con una presentazione mentali di due-tre minuti, che sappia riassumere la propria carriera, formazione, posizioni ricoperte ecc. Chi ti sta di fronte potrebbe anche essere interessato ad informazioni un po’ più personali. Si inizierà a parlare poi dell’azienda, di quali sono le tue impressioni e su cosa puoi dare.

Come affrontare un colloquio di lavoro: conclusioni

Piano piano vedrai che inizierai a scioglierti, quasi senza accorgertene. Una volta terminato il colloquio, le sensazioni saranno tantissime, ma anche qui non perdere la calma: saluta cordialmente tutti. Non resta che attendere, ma ora dovresti avere una panoramica complela su come affrontare un colloquio di lavoro. Buona fortuna!



LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo Nome

Solve : *
21 − 6 =