Home Guide Come si guida in Giappone. Tra Realtà e Mito

Come si guida in Giappone. Tra Realtà e Mito

Come si guida in Giappone

TITOLO (GUIDA)

Guidare in Giappone è un’esperienza da non perdere se si è andati alla scoperta del Paese del Sol Levante. Ma come si guida in Giappone? Scoprilo leggendo delle curiosità riguardanti la guida giapponese, che ti torneranno senz’altro utili durante il tuo viaggio.

Unisciti al nostro Canale Telegram !!!



Sottotim: Passaggi

Come si guida in Giappone? La prima cosa da sapere è senza dubbio quella che in Giappone si conduce a sinistra, con il volante a destra. Perché? Le prime automobili importate nel paese erano inglesi ed è rimasta così l’abitudine.

Il Giappone, inoltre, non accetta la patente internazionale. E quindi è necessario far tradurre la vostra patente presso la Japan Automobile Federation, un’attestazione che ha la stessa durata dell’originale. Saranno alcune agenzie di viaggio ad adempiere queste formalità al vostro posto.

La maggior parte delle automobili giapponesi sono fornite del cambio automatico disponendo di tre marce: P per “parking” (parcheggiare), D per “drive” (guidare) e N per “neutral” (in folle).

Un’altra cosa curiosa che è bene sapere è che in Giappone si guida molto lentamente: 40 km/h autorizzati in città; da 80 a 100 sulle autostrade, da 30 a 60 km/h sulle altre strade.

Le autostrade giapponesi risultano tra le più piacevoli e le più sicure al mondo: per questo i pedaggi sono molto cari (si parla di 100 yen a transito).

Vi lasciamo con una chicca: esiste un sito, Navitime, che permette agli automobilisti previdenti di stimare il tempo che sarà necessario per arrivare a destinazione, come anche il prezzo da pagare ai pedaggi.

E voi, che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti e sulla nostra Fan Page.
Visita la nostra sezione dedicata alle Guide.