Differenza tra Motori Brushed e Brushless


Indice

Differenza tra Motori Brushed e Brushless

Prima di acquistare un Drone stiamo sempre attenti a leggere tutte le caratteristiche tecniche che la casa costruttrice ci elenca.
Presenza o meno di GPS, Funzioni Avanzate, Minuti di Volo ecc…
Uno degli aspetti che però più ci dovrebbe interessare è anche uno dei più trascurati: la qualità dei motori.
Oggi cercheremo di scoprire la differenza tra motori brushed e brushless per aiutarvi nella scelta del vostro modello.

Entra nel nostro Canale Telegram dedicato alle offerte
(Lo sai che abbiamo creato un gruppo dedicato ai Droni su Facebook? Clicca qui per entrare nella nostra Community).



MOTORI BRUSHED

I motori Brushed, comunemente chiamati motori a spazzole, sono i classici motori elettrici che si trovano nella maggior parte dei droni giocattolo.
Il Motore è formato da un rotore interno, su cui sono realizzati degli avvolgimenti di filo elettrico, che ruota tra due magneti di polarità opposta.
Quando è percorso da corrente elettrica, l’avvolgimento genera un campo magnetico che interagisce con i magneti e genera il movimento rotatorio.

motori brushed pic

I motori brushed hanno due poli (positivo e negativo) che sono collegati al regolatore, capace di gestire l’erogazione di corrente al motore in un senso o nell’altro, per accelerare, frenare e invertire il senso di marcia.

I motori a spazzole sono molto economici, semplici da equipaggiare ed utili a bassi giri e in partenze da fermi.
Per contro, la loro efficienza è limitata dalle spazzole stesse, che sfregando ad alti giri contro l’indotto generano scintille, che a loro volta formano calore sprecando parte dell’energia.

MOTORI BRUSHLESS

I motori Brushless, comunemente chiamanti senza spazzole, sono i motori che in genere si trovano su modelli più avanzati e sui droni professionali.
In questo tipo di motori i magneti sono sul rotore, mentre gli avvolgimenti sono realizzati all’esterno e sono fissi.
Alimentando in sequenza i tre avvolgimenti presenti all’interno del motore, questi creano un campo magnetico che farà ruotare le calamite del rotore (e quindi il rotore stesso) generando il movimento.

motore brushless

In questo caso, i poli sono tre anziché due, e vanno alimentati a coppie per dare corrente agli avvolgimenti del motore con il regolatore (ESC) che sincronizzarà la tensione con la posizione del rotore al fine di assicurare il funzionamento corretto.

I motori Brushless hanno il vantaggio di sprecare meno energia, di erogare maggiore potenza e di avere una gestione manutentiva molto limitata.
Altra caratteristica importante è la rapidità e la precisione di risposta ai comandi.

QUESTIONE DI SPAZZOLE…E DI PREZZO

Se vi state domandando qual’è drone scegliere tra un modello dotato di motori brushed o brushless, la bilancia non può che pendere per i secondi.
I motori però non sono l’unica caratteristica da valutare nel vostro acquisto ed è quindi bene sempre rivolgersi a degli esperti.
Scrivi ad [email protected] se hai ancora dei dubbi o vuoi essere seguito nel tuo primo acquisto.

Scopri altri articoli nella nostra sezione dedicata ai Droni