DJI TELLO: obbligatorio registrarsi con il nuovo Regolamento Europeo

Anche chi utilizza DJI TELLO, micro drone da 80 grammi, dovrà registrarsi con il nuovo Regolamento Europeo. Andiamo a scoprire più nel dettaglio la normativa anche con riferimento al dispositivo in questione.



DJI TELLO è tra i droni che impongono di registrarsi

DJI TELLO -2

Abbiamo parlato a più riprese del Regolamento Europeo Droni recentemente approvato dal Parlamento e dal Consiglio Europeo, e che tra poco sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Tra le sorprese del testo, come scrive Quadricottero News, c’è l’obbligo di registrazione per l’operatore che utilizzerà un drone in grado di catturare dati personali (ad esempio una telecamera). Non rileva in tal senso il peso del mezzo.

Quindi anche chi piloterà un drone sotto i 250 grammi dovrà registrarsi, se esso sarà dotato di telecamera. Tale obbligo scatterà da giugno 2020 e ne saranno esentati solo i cosiddetti droni giocattolo adatti ai minori di 14 anni.

In questo senso, anche un micro drone da 80 grammi come il DJI TELLO (dichiarato 18+) costringerà chi lo utilizza a registrarsi. Ecco cosa dice il Garante della Privacy a proposito dei dati personali, per cui di intendono anche “le informazioni che identificano o rendono identificabile, direttamente o indirettamente, una persona fisica e che possono fornire informazioni sulle sue caratteristiche, le sue abitudini, il suo stile di vita, le sue relazioni personali, il suo stato di salute, la sua situazione economica, ecc.. Particolarmente importanti sono: • i dati che permettono l’identificazione diretta – come i dati anagrafici (ad esempio: nome e cognome), le immagini, ecc. – e i dati che permettono l’identificazione indiretta, come un numero di identificazione (ad esempio, il codice fiscale, l’indirizzo IP, il numero di targa)”.

Si tratta di una norma molto controversa

Questa disposizione contenuta nel Regolamento Europeo Droni al fine di tutelare la Privacy è stata ed è molto contestata da tantissimi utenti, in quanto incoerente: chi ha uno smartphone dotato di telecamera infatti non ha l’obbligo di registrazione. Come mai?

Per il momento non c’è una risposta: bisogna attendere il prossimo ottobre, quando EASA pubblicherà le linee guida del Regolamento Europeo.