Home News Facebook compie 15 anni: quale futuro per il social più famoso?

Facebook compie 15 anni: quale futuro per il social più famoso?

Auguri, Facebook! Oggi, lunedì 4 febbraio 2019, il social network di Mark Zuckerberg compie 15 anni. Ne è passato di tempo da quando il CEO di FB lanciò insieme ad Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes il portale destinato a cambiare per sempre le nostre vite. Si chiamava TheFacebook e il suo scopo iniziale era quello di connettere tutti gli studenti di Harvard e questi ultimi con gli atenei americani più prestigiosi.

Unisciti al nostro Canale Telegram e collegati al Gruppo Facebook di InfoDrones per non perdere mai una notizia !!!



Facebook spegne 15 candeline

Rispetto a eul 2004 che sembra così lontano, oggi Facebook vale 500 miliardi di dollari, guadagna 22 miliardi all’anno e il suo creatore – a 34 anni – è una delle persone più ricche al mondo con un patrimonio stimato di 62 miliardi. Il social è onnipresente nella vita di un quarto della popolazione mondiale, ma negli ultimi tempi ha dovuto fronteggiare – insieme a Zuckerberg – una serie di scandali che ne hanno minato non poco l’affidabilità e credibilità.

Facebook

Nel frattempo Zuckerberg ha acquistato Messenger, WhatsApp e Instagram, ed è proprio insieme a queste tre che si vuole progettare il futuro, unendo queste piattaforme alla “madre” Facebook, che in confronto ad esse sta sicuramente perdendo un po’ di colpi.

Facebook: ora bisogna pensare al futuro

Staremo a vedere cosa succederà, anche perchè gli scandali continuano a infliggere colpi a Facebook e a Zuckerberg: l’ultimo riguarda le fake news. Secondo Associated Press e Snopes Facebook non starebbe facendo abbastanza, e per questo motivo hanno ritirato i loro accordi con la compagnia di Zuckerberg.

Oggi Facebook – spiega Vincenzo Cosenza, autore del blog vincos.it e responsabile marketing di Buzzoole – si trova di fronte a naturali problemi di crescita, ma Zuckerberg ha saputo corazzarsi adeguatamente, acquisendo Instagram e WhatsApp. Queste due piattaforme intercettano gli estremi della popolazione, cioè i giovani in cerca di novità e gli anziani poco avvezzi alla tecnologia, e dunque garantiscono nuove forme di guadagno. La sfida è quella di arrivare a un’integrazione della messaggistica in modo da garantire agli utenti un’esperienza più fluida e, alle aziende, un più ampio ventaglio di pubblico raggiungibile con la pubblicità. Ovviamente l’operazione non sarà facile – conclude l’esperto – Bisognerà farla digerire agli utenti e soprattutto agli enti regolatori che potrebbero sollevare obiezioni, legittime a mio avviso, in merito all’abuso di posizione dominante“.

Facci sapere cosa ne pensi lasciando un commento nella nostra Fan Page.
Leggi
altri articoli simili nella nostra sezione News.
Unisciti al nostro Canale Telegram e collegati al Gruppo Facebook di InfoDrones per non perdere mai una notizia !!!



LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo Nome

Solve : *
19 + 3 =