Home News Motori Kia Sportage 2019 ibrida: ecco la gamma Mild-Hybrid

Kia Sportage 2019 ibrida: ecco la gamma Mild-Hybrid

Arrivano novità importanti per quanto riguarda Kia Sportage 2019: il SUV best-seller del marchio coreano inserisce nella sua gamma la versione Mild-Hybrid diesel. Andiamo a scoprire tutti i dettagli.



Kia Sportage 2019: ecco i nuovi motori ibridi

Nei prossimi giorni faranno il loro esordio sul mercato i nuovi motori ibridi di Kia Sportage 2019. Miglioreranno il piacere di guida, ma anche le emissioni di Co2 e i consumi, che saranno ridotti. Tra le novità presenti più rilevanti ecco la nuova piattaforma MHEV con motore 1.6 diesel da 115 CV e 280 Nm e 136 CV e 320 Nm, con cambio manuale ma anche automatico DCT a 7 rapporti. C’è presente sia la trazione anteriore che quella integrale.

kia sportage 2019

Il sistema Mild-Hybrid non stravolge il design dei veicoli esistenti: abbiamo la batteria da 48 Volt che trova spazio sotto il piano del bagagliaio, il convertitore DC/AC che si integra alla perfezione con l’impianto elettrico dell’auto e il motorino di avviamento della vettura con dimensioni ridotte dal momento che è il sistema a 48 Volt a provvedere ad avviare il motore (a parte quando vi sono temperature troppo rigide).

Kia Sportage 2019 ibrida è fornita di un generatore MHSG (ovvero Mild-Hybrid Start-Generator), azionato dall’albero a gomiti tramite una cinghia: viene installato senza alcuna modifica alal disposizione originaria dei componenti nel vano motore. In fase di accelerazione abbiamo una potenza elettrica di 10KW a supporto del motore termico.

Kia Sportage 2019: meno consumi ed emissioni

La conseguenza di tutto questo è che si riduce il carico motore e quindi sia i consumi che le emissioni. Entrando nel dettaglio, le emissioni di CO2 si riducono del 4% coi nuovi test WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) e fino al 7% con i precedenti test di laboratorio NEDC, (New European Driving Cycle).

Tradotto in cifre: 110/130 g/km. Grande merito per questo risultato va anche ai nuovi filtri SCR (Selective Catalytic Reduction) attivi contro gli NOx e capaci di garantire il pieno rispetto delle nuove normative Europee E6D temp.


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo Nome

Solve : *
25 − 25 =