Regolamento europeo Droni: superato l’esame finale!

Il Regolamento europeo Droni ha superato l’ultimo esame del Parlamento e Consiglio europeo. Diventerà legge a breve. Andiamo a scoprire tutti i dettagli.



Regolamento europeo Droni: a breve la pubblicazione in Gazzetta ufficiale

Le norme previste da Regolamento europeo Droni hanno superato indenne l’esame durato due mesi da parte di Consiglio e Parlamento europeo. Proprio in queste ore è arrivata la conferma del fatto che è iniziata la fase di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale: entro le prossime tre settimane diventerà legge, per poi entrare in vigore il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione.

regolamento europeo droni -2

Come si può leggere sulla pagine di Quadricottero News, gli Stati membri dell’UE (Italia compresa) saranno obbligati entro un anno, quindi si arriverà a massimo giugno 2020. Il nostro Paese ha confermato anche l’intenzione di pubblicare entro luglio la prima versione del regolamento droni ENAC 2019-2020, in avvicinamento a quello europeo.

Secondo quanto dichiarato dall’Ente, con il nuovo regolamento non ci sarà più differenza tra drone utilizzato a scopo ludico e drone ad uso professionale. I droni sarano tutti droni e chiunque li utilizzerà per operazioni a basso rischio non dovrà più conseguire l’attestato in uno scuola di volo ma dovrà invece seguire un corso online e superare un test finale con domande a risposta multipla.

Regolamento europeo Droni: arriva prima quello ENAC

All’interno del regolamento ENAC dovrebbe essere presente anche una semplificazione delle regole relative alla circolazione aeronautica, oltre al ridisegno delle ATZ per agevolare le operazioni con i droni. Per tutti con ogni probabilità verrà concesso il volo ad altezze limitate nelle CTR SFC, oggi vietate ai droni ad uso ricreativo.

Dovrebbe arrivare anche l’obbligo di registrazione per tutti quelli che utilizzano droni dal peso maggiore di 250 grammi, obbligo che potrebbe essere esteso anche a tutti i droni dotati di telecamera, per via del fatto che essi sono in grado di archiviare dati personali.

Il Regolamento Enac dovrebbe anche recepire le classi transitorie, presenti obbligatoriamente a partire da giugno 2020: stiamo parlando dela classe CO (droni < 250grammi che potranno sorvolare anche persone, purchè non assembrate) e della C1 (droni di oggi < 500g, come ad esempio DJI Mavic Air e Parrot Anafi, soggetti all’applicazione del dispositivo elettronico di identificazione).