VPN gratis: cosa c’è da sapere

vpn gratis

Sempre più persone negli ultimi tempi stanno optando per una rete VPN. Anche se non siete esperti, avrete sicuramente sentito parlare di questo tipo di connessione, che garantisce qualcosa di particolare e davvero utile per la nostra esperienza online. Anzi, a dire il vero, per moltissime persone questo tipo di connessione è diventato difatti fondamentale.

Si tratta di un servizio a pagamento ma che viene offerto gratuitamente da diverse aziende. Dietro una free VPN, però, c’è qualcosa che andrebbe però approfondito. Facciamo un po’ di chiarezza spiegando un attimo di cosa stiamo parlando.

Rete VPN: che cos’è?

L’acronimo VPN sta per Virtual Private Network e sta ad indicare specificamente una rete privata virtuale che riesce a garantire la massima sicurezza, la privacy e potremmo dire l’anonimato durante la navigazione in internet. La connessione VPN utilizza un canale preferenziale dedicato che consente di appoggiarsi ad una infrastruttura pubblica. Ma come funziona nella pratica la VPN?

Semplicemente la rete in questione riesce a criptare il traffico internet, in entrata e in uscita, e ciò fa sì che la nostra identità durante la navigazione in internet venga protetta. Tutte le informazioni che vengono diffuse mentre navighiamo dal nostro indirizzo IP, passando per il traffico dati, le info personali e i siti web che stiamo visitando, rimangono anonime e protette, non visibili a possibili criminali informatici o malintenzionati.

La connessione sicura riesce a connettersi ad uno dei server VPN appositi che funge da filtro, da schermo, per poi farci collegare normalmente ad internet. Un’operazione che ovviamente è praticamente automatica, immediata, e che rende questo tipo di connessione sicura. Potremmo paragonarla ad una rete locale privata LAN, soltanto che si parla in ambiti molto più ampi. Le VPN possono essere utilizzate per diverse ragioni, sia aziendali che di pubblica amministrazione, ma ultimamente si sono diffuse tantissimo anche tra privati.

Sono connessioni molto meno costose e garantiscono totale sicurezza. La VPN è utilizzabile sfruttabile anche a distanza, ecco perché molte aziende l’adoperano per i loro dipendenti, i quali magari lavorano in smartworking. Oltre a questo, questo tipo di connessioni permette un altro vantaggio da non sottovalutare, ovvero il geoblocking. Queste, infatti, permettono di aggirare le restrizioni geografiche, consentendo l’accesso ad internet da qualsiasi parte del mondo, a prescindere dal Paese d’appartenenza.

VPn free: c’è da fidarsi?

VPN free: c’è da fidarsi?Esistono diverse aziende che mettono a disposizione delle VPN gratis. Secondo voi con quale vantaggio effettivo? In linea di massima si tratta di offerte temporanee, che vengono proposte per poco tempo, appunto, per cercare di promuovere il proprio servizio.

Quindi, nulla di strano. Fatto sta che, però, ci sono tante altre aziende che in realtà non sono così serie e offrono questo tipo di servizio gratuito con altri scopi. Il rischio principale, in questi casi, è che l’azienda stessa, che dovrebbe proteggere i vostri dati, in realtà li raccolga. Fondamentalmente, quando si utilizza un server VPN, si trasferiscono i dati personali e tutta la nostra operatività su internet ad una determinata azienda: ecco perché dobbiamo accertarci che si tratti di un’attività seria e affidabile.