Home Guide Auto e Moto Come controllare i punti della patente

Come controllare i punti della patente

Da un po’ di tempo ti stai chiedendo come controllare i punti della patente e sei ancora in cerca di risposte? Molto bene, nel nostro articolo ti daremo tutte le indicazioni del caso. In pochi e semplici passaggi potrai vedere il tuo saldo punti e avrai a disposizione tutto ciò che serve per rimanere costantemente aggiornati al riguardo. Ma non indugiamo oltre: partiamo!



Come controllare i punti della patente

Era il 2003 l’anno in cui fu introdotta nel nostro Paese la patente a punti, una novità che incise moltissimo sulla quotidianità di ogni automobilista. Si, perchè da quel momento le infrazioni del codice della strada hanno un’implicazione ulteriore: la paura di perdere punti (e di conseguenza di scucire ulteriore denano, oltre alla sanzione economica di per se) come deterrente per le infrazioni del codice della strada.

come controllare i punti patente - 1

Da quando è stata introdotta questa riforma, gli automobilisti di tutta Italia si sono chiesti: ma come controllare i punti della patente? In molti si fanno ancora questa domanda, e noi siamo proprio qui per fugare ogni dubbio! Anche perchè tenere il conto a memoria è complesso e scomodo e a dimenticarsi il saldo dei punti patente  non ci vuole molto. E dunque che fare? Di seguito ti diciamo tutto.

Cosa dice la normativa

Ogni neopatentato ha 20 punti, che possono aumentare con due altrettanti punti ogni anno laddove non si commettano infrazioni del Codice della strada che prevedano decurtazioni. Si può raggiungere la quota massima di 30 punti, oltre la quale non si può andare (quindi. anche in caso di altri anni di buona condotta, non è possibile aumentare il proprio bottino ulteriormente).

Ma se invece si infrange una norma del Codice della Strada? Avviene esattamente il contrario: in questo caso i punti vengono detratti. Quindi, in base alla propria condotta di guida, si può essere premiati oppure puniti. Già, ma una multa può davvero capitare a chiunque. Perciò è bene sapere a cosa si va incontro. Partiamo dalla decurtazione di 1 punto: si ha quando non si faccia uso dei dispositivi di illuminazione o segnalazione quando è previsto, oppure si faccia uso improprio dei fari.

Vengono tolti invece 2 punti nel caso di sosta nelle corsie riservate al transito di autobus o tram, negli spazi riservati a veicoli per persone invalide o in quelli  per la fermata di autobus e taxi. Si sale a 3 punti in caso di mancata osservanza delle distanze di sicurezza nei confronti di determinate categorie di veicoli o in caso di uso degli abbaglianti in condizioni vietate.

come controllare i punti della patente - 3

La decurtazione è di 4 punti in caso di circolazione in contromano o se si traportano cose o persone con eccedenza di carico, o qualora non si consenta al pedone l’attraversamento di una strada sprovvista di strisce pedonali. Arriviamo ai 5 punti in caso di violazione di obblighi e regole di precedenza e sorpasso, mancato allacciamento del casco o mancato riposo giornaliero per autisti di camion e autobus. Stessa quantità di punti tolti per i neopatentati di categoria B e per i conducenti con meno di 21 anni sorpresi a circolare con un tasso alcolemico superiore alle 0 e inferiore a 0,5 gl.

Le cifre aumentano quando si superano i limiti di velocità di oltre i 40 km/h, ma non di oltre i 60: la decurtazione in questo caso è di 6 punti. Stesso discorso quando si passa con il rosso o non si rispetta uno stop. La decurtazione è di 8 punti in caso di mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato un incidente, oppure quando si fanno inversioni di marcia in condizioni pericolose o si viola l’obbligo di precedenza ai pedoni.

Infine, si perdono ben 10 punti quando si va ad una velocità superiore di oltre i 60 km/h, quando si circola contromano o si effettua un sorpasso in situazioni gravi e pericolose; quando si trasportano materie pericolose senza le adeguate precauzioni e le dovute autorizzazioni e in casi di manovre pericolose in autostrada.

Il Portale dell’Automobilista e l’app iPatente

Fatto questo sunto delle varie decurtazioni, ora capiamo come controllare i punti della patente collegandosi al Portale dell’Automobilista. Si tratta di un sito web del Ministero dei Trasporti, tramite il quale si può verificare quanti punti patente si hanno. Basta effettuare la registrazione tramite il proprio codice fiscale, oltre oviamente al numero e alla data di scadenza della patente.

come controllare i punti patente - 2

Terminata la registrazione, clicca sui link “servizi online” e poi su “saldo punti patente”. Si tratta di una procedura completamente gratuita e che può fare chiunque. In alternativa puoi utilizzare la app iPatente scaricabile sia dall’Apple Store che da Google Play. Se vuoi controllare i punti patente direttamente dal tuo smartphone è sicuramente la soluzione più indicata.

Infine, c’è un terzo e ultimo modo per verificare quanti punti abbiamo: chiama il numero 848.782.782, e in pochi secondi conoscerai il saldo. Devi semplicemente digitare la tua data di cascita e il numero di patente seguito dal tasto cancelletto. Il servizio è attivo 24 ore su 24.

Come controllare i punti della patente: conclusioni

Ora dovresti avere una panoramica completa su come controllare i punti della patente. Non è stato difficile, vero?

Potrebbe interessarti anche:
Come rinnovare la patente di guida



LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo Nome

Solve : *
25 + 2 =